Published 8 Gennaio 2024 - in Professional Insights

Come gestire il talent shortage con l’HR

Talent Shortage: in che modo l’HR può gestire la carenza di talenti

Attualmente, il 68% delle aziende del mid-market fatica ad attrarre talenti. E se reclutare e trattenere i talenti è una sfida anche nei momenti migliori, quando invece si sommano una crisi economica globale e un Talent Shortage planetario il Recruiting dei dipendenti si fa esponenzialmente più difficile. Soprattutto nel settore IT, con la sua continua evoluzione e il rapido progredire delle nuove tecnologie.

Secondo uno studio presentato dal World Economic Forum, il 75% delle aziende è attivamente impegnato nella ricerca di nuovi talenti specializzati per integrarli nei vari team. Tuttavia, 3 aziende su 4 si trovano nell’impossibilità di individuare professionisti dotati delle competenze necessarie. Un fenomeno, questo, aumentato del +120% in Italia negli ultimi dieci anni.

Il significato di Talent Shortage

Si parla di Talent Shortage quando le aziende hanno difficoltà a trovare e assumere personale qualificato, in possesso delle competenze necessarie per svolgere determinate attività.

Le cause del Talent Shortage sono varie e includono fattori come rapidi cambiamenti nelle esigenze del mercato del lavoro, avanzamenti tecnologici che richiedono competenze specifiche, invecchiamento della forza lavoro o carenze nell’offerta di istruzione e formazione nelle skill richieste. Quando si verifica una carenza di talenti, le aziende possono trovare difficile individuare i giusti profili per le posizioni chiave, il che può limitare la loro crescita ed efficienza.

Come fronteggiare il Talent Shortage? Con la formazione interna, la collaborazione con istituti scolastici per sviluppare percorsi specifici, l’adozione di politiche di Recruiting più innovative e competitive o l’implementazione di tecnologie in grado di automatizzare alcune mansioni, liberando le risorse affinché possano svolgere compiti più complessi e creativi.

HR e Talent Shortage: una relazione importante

In una condizione di Talent Shortage, un ruolo fondamentale lo giocano le Risorse Umane. Come fare per fronteggiare la carenza di talenti e trovare persone capaci di apportare un valore aggiunto all’azienda? Le azioni da intraprendere possono essere molteplici: vediamo le principali.

Ricerca di talenti interni alle aziende

Molti HR Manager si concentrano sull’ottimizzazione delle competenze dei dipendenti esistenti per contrastare gli effetti del Talent Shortage: secondo un report di Grand View Research, infatti, il mercato globale dell’internal recruitment crescerà di oltre il 15% all’anno fino a raggiungere i 20 miliardi di dollari entro il 2027.

Cambiamento nei criteri di selezione

Anziché focalizzarsi su candidati in possesso di titoli accademici specifici, o con esperienza in determinati settori, per far fronte al Talent Shortage è possibile adottare una strategia diversa. L’assunzione basata sulle competenze (skill-based hiring) permette di incontrare candidati con background non tradizionali, che arrivano da esperienze lavorative diverse. Secondo una ricerca condotta da Remote, le assunzioni basate sulle competenze (e non solo ed esclusivamente sui titoli di studio che si hanno) sono aumentate del 63% nel corso 2023. Assumere talenti con background non tradizionali, inoltre, contribuisce a creare un ambiente di lavoro più diversificato e inclusivo, in cui individui provenienti da contesti diversi possono mettere in campo le proprie competenze.

Impiego di professionisti ad-interim

Le assunzioni di personale temporaneo o a contratto possono essere utilizzate per coprire le carenze di competenze causate dalla mancanza di candidati a tempo indeterminato.

Riduzione dei tempi di assunzione

Un rapido processo di assunzione attrae i candidati migliori perché, se il processo è lungo e tortuoso, i candidati potrebbero scoraggiarsi. In un sondaggio di Robert Half, infatti, il 62% dei professionisti ha affermato di perdere interesse per un lavoro se non riceve risposta dall’azienda entro due settimane dal colloquio (la percentuale sale al 77% se di settimane ne passano tre).

Trasferimenti

Un altro modo per far fronte al Talent Shortage è il trasferimento di dipendenti da altri reparti o da altre sedi: una soluzione, questa, che fornisce un facile accesso a un pool di candidati con una buona conoscenza dell’azienda, dei suoi valori e processi.

Guardando ai talenti interni e semplificando l’assunzione di quelli esterni, quindi, le Risorse Umane possono garantire la crescita sostenibile dell’azienda nell’attuale scenario competitivo, anche in periodi di Talent Shortage.