Head hunting e intelligenza artificiale: Carlo Caporale ospite all’HR FORUM 2019

Nelle scorse settimane, a Palazzo Mezzanotte, ha avuto luogo la terza edizione dell’HR Forum organizzato da Le Fonti, durante il quale si è discusso del presente e del futuro dell’HR, in particolare di come le nuove tecnologie – specialmente l’intelligenza artificiale – lo andranno a modificare.

Carlo Caporale, AD di Wyser Italia, prima durante una tavola rotonda e poi direttamente ai microfoni de Le Fonti TV, ha spiegato come la rivoluzione e le innovazioni apportate dall’intelligenza artificiale alle attività che riguardano la ricerca e lo scouting di talenti siano già in atto da diverso tempo, anche se solo ora sembrano essere evidenti i primi risultati.

Viviamo una rivoluzione che è già in corso

Parlando dell’esperienza di Wyser, Carlo ha spiegato come algoritmi e forme di intelligenza artificiale vengano già impiegate in queste attività soprattutto in fase preliminare. Attraverso chatbot e sistemi di screening vengono processate enormi masse di informazioni, permettendo di attuare una prima scrematura in maniera rapida e agile, consentendo così ai consulenti di dedicare il proprio tempo e le proprie energie alla parte più strategica e personale del lavoro di head hunter.

Queste sono quindi novità tecnologiche che non vanno a sostituire l’elemento umano nelle attività di recruiting, che invece va acquistando sempre maggiore importanza.

Per approfondire l’argomento guarda i video completi degli interventi: